martedì 27 aprile 2010

BUSIATE CON GAMBERI ROSSI E PESTO DI MANDORLE

BUSIATE CON GAMBERI ROSSI E PESTO VERDE DI MANDORLE

Il pesce è uno di quegli alimenti che amo da impazzire ma solo se veramente buono. Certi alimenti posso accettarli pure se discreti ma il pesce no ed è uno dei motivi per cui in questo blog non si trovano molte ricette che lo contengano. La mia sarà pure una bellissima città ma di balneare non ha proprio nulla e così questo tipo di materia prima la trovo in pescheria, la pago un occhio della testa e non mi soddisfa mai pienamente, è il motivo per cui non l'acquisto spesso e ne limito il consumo incrementando qualche disperata corsa a Misano dove c'è il Belvedere da Gino, il mio ristorantino di fiducia (prima o poi dovrò parlarvene!)
Così è stato fino a qualche tempo finchè ho avuto la fortuna di conoscere un angelo che mi porta il pesce direttamente dalla Sicilia: lo pesca, lo congela immediatamente e lo consegna. Ora si può davvero parlare di pesce buono e dovrò solo imparare a cucinarlo. Eh sì perchè non sono abituata ad "affrontarlo" seriamente e quindi grande cose non le so fare.
Stasera però quei gamberoni rossi di Mazzara del Vallo richiedevano una giusta fine e quindi cerca e ricerca, con l'aiuto del Giornale del Cibo, ho trovato un piatto che ha attirato subito la mia attenzione: è stato davvero un successo.
E' un piatto che raccoglie in sè tutti i sapori e i profumi della Sicilia Occidentale, dalle busiate, al gambero rosso profumato e dal colore vivace, al pesto di mandorle in questo caso verde perchè privo di pomodoro.

BUSIATE

I busiati, tipica pasta di grano duro del trapanese, sono dei maccheroni realizzati con l'aiuto di un ferretto o di un sottile stelo di giunco. Cambiano nome a seconda dei luoghi ma anche a seconda di cosa viene utilizzato per formarli: sono chiamati maccheroni 'mparrettati (inferrettati) o cannizzuoli se vengono realizzati con sottilissime canne in Calabria, busiati in sicilia dove prendono il nome dall'erba busa, un giunco sottilissimo. Maccheroni al ferro sono poi i ferritus sardi e i minuich lucani. Quanto all'attrezzo, in mancanza del ferretto tipico a sezione quadrata, o dell'erba adatta, viene sconsigliato il ferro da calza perchè di sezione rotonda e troppo liscia e consigliata la caccia di un ombrello rotto per recuperarne una stecca, perfetta per dimensione e forma. Può bastare anche un lungo spiedino di legno e così ho fatto io. Non saranno perfetti, non vi nascondo che ho faticato parecchio sia da un punto di vista fisico che mentale ma sono piaciuti moltissimo.

per 5/6 persone

500 gr di farina di grano duro
250 gr di acqua calda

Formare la fontana, versare poco alla volta l'acqua calda nel cratere e incorporare la farina poco alla volta. Impastare abbastanza a lungo e formare una palla che avvolta da pellicola dovrà riposare 20 minuti (io ho utilizzato il bimby: ho messo nel boccale la farina e dal foro con le lame in movimento vel 3 ho versato l'acqua. Ho continuato per qualche secondo a vel 6 e per 2 minuti a spiga).
Staccare dalla palla di pasta, da tener coperta con un tovagliolo, un pezzo grande come un uovo e rullarlo con le mani fino a formare un cilindro del diametro di circa 1 cm. Tagliate da questo cilindro dei pezzetti lunghi circa 4/5 cm, mettere il cilindretto di pasta sulla spianatoia infarinata, spolverare appena di farina e sovrapponetegli il ferro o spiedino nel senso della lunghezza.
Con il palmo della mano strisciate pasta e ferro sulla spianatoia con un movimento deciso deciso di avanti e indietro ma senza premere eccessivamente per evitare che la pasta si appiccichi al ferretto, fino a quando sentirete che il cilindro di pasta si allunga. Sollevare lo spiedino e sfilare la pasta che apparirà come un maccherone bucato. La mano va rullata utilizzando solo il palmo e non le dita ma nulla di negativo succede se non che otterrete dei fusilli; man mano appoggiare i maccheroni sopra un tovagliolo spolverato di farina evitando di sovrapporli.

Ingredienti per 3/4 persone
400 gr di busiate
400 gr di gamberi rossi siciliani
2/3 pomodorini
1 cipolla
1 carota
1 gamba di sedano
1 pomodoro
1 mazzetto di prezzemolo
1 mazzetto di basilico
100 gr di mandorle bianche spellate
2 spicchi di aglio
olio extra vergine d'oliva
sale, pepe

Sgusciare i gamberi rossi avendo cura di lasciarne 7/8 con la testa attaccata. far tostare in una pentola con un filo di olio, i gusci e le teste per estrarne al massimo i profumi e i sapori, aggiungere la carota, la cipolla, il sedano, il prezzemolo e un pomodoro tagliato a pezzi, aggiungere acqua fino quasi a coprire il tutto e cuocere il brodetto per almeno mezz'ora aggiustando di sale e pepe.
in una larga padella, con poco olio extra vergine d'oliva e uno spicchio di aglio, spadellare per pochissimi minuti i gamberoni rossi, toglierli e tenere in caldo. Nella stessa padella aggiungere un po' del brodetto di gamberi facendolo ridurre a fuoco vivo. Lessare le busiate in abbondante acqua salata e scolarle molto al dente. farle saltare nella padella aggiungendo un paio di pomodorini spellati, privati dei semi, i gamberi tenuti in caldo e del prezzemolo tritato. Servire nel piatto di portata aggiungendo a piacere un po' di pesto verde di mandorle ottenuto pestando (o al mixer) le mandorle con l'aglio, un po' di olio e poco sale per poi aggiungere il basilico e di nuovo l'olio.

14 commenti:

  1. bravissima,questi sono primi che adoro mangiare ,amo il profumo del mare e soprattutto i crostacei,ho comprato dei bei gamberi ,volevo fare un primo diverso e mi sei capitata tu con questa prelibatezza.!ottimo!Quando metti a fare il brodetto tu passi il tutto con il passaverdure o no?Grazie.

    RispondiElimina
  2. Certamente un angelo aiuta il viaggio del pesce dalla Sicilia fino a te ....E' un piatto molto bello, chissà che profumi...e hai fatto pure fatto la pasta !!! Verrei a cena !

    RispondiElimina
  3. meraviglia!

    mi fai venire una voglia...

    RispondiElimina
  4. Tu hai fatto le busiate????? E io che a Trapani ci passo parte dell'estate, non le ho fatte mai!!! Sei un portento!!!!!!!!!! Io faccio il risotto con i tuoi stessi ingredienti e viene da svenimento, immagino con le tue busiate fatte in casa!

    RispondiElimina
  5. Questo formato di pasta mi ispira proprio!!

    RispondiElimina
  6. Questa pasta ha dell'incredibile...incredibilmente bella e incredibilmente buona! Anch'io adoro il pesce ma lo cucino poco per i tuoi stessi motivi e quei gamberi accidenti se mi fanno voglia!!! Complimenti, un primo da favola ^_^ Buona giornata

    RispondiElimina
  7. Da noi si preparano con dei sottili ferri da calza ....
    Otimo lo sposalizio con gamberi e mandorle :)

    RispondiElimina
  8. MAmma mia un primo super super squisito.

    complimenti

    RispondiElimina
  9. La foto è bellissima e rende appieno la bontà e il sapore di questa pasta...cosa darei per averne un piattino...ora!
    bacioni

    RispondiElimina
  10. meraviglioso questo piatto e immagino ce sapore!! Brava!!!

    RispondiElimina
  11. Sto imparando un sacco di cose da quando "ti frequento" ;-). Hai ragione quando hai provato il pesce fresco non ti accontenti più, meglio aspettare! Ciao!

    RispondiElimina
  12. Ciao Paola .. con calma ma arrivo anche io. Non ti offendi se ti dico che non so se è più bella la pasta o i gamberi ?? Diciamo che sono belli uguali .. Ed il piatto è uno di quelli che devo provare anche io !!! Baci e buon fine settimana Manu

    RispondiElimina
  13. hai perfettamente ragione riguardo al pesce... o lo si cucina bene o si lascia perdere, o è fresco freschissimo o si lascia perdere... ed è per questo che anch'io il più delle volte lascio perdere!!! sono contenta che tu abbia trovato il tuo fornitore di fiducia così d'ora in avanti ci potrai deliziare con piatti sontuosi! questo mi fa già venire l'acquolina :)
    grande Paola!!

    un abbraccio

    RispondiElimina
  14. Nitte: anch'io adoro i crostacei..il brodetto non lo passo col passaverdura ma semplicemente su di un colino cercando di premere bene col dorso di un cucchiaio. Ciao!

    Rossella: grazie!

    Gaia: ;-))))

    Fantasie: e io, sigh, in Sicilia non ci sono mai stata! e chiedo quindi scusa se la forma della pasta non è proprio perfetta (non ho mai avuto la fortuna di vederla "dal vivo"!!! ma buona sì, questo lo assicuro ;-)

    Elisa: io adoro la pasta fatta in casa

    Federica: grazie, un bacione e buona domenica

    Milena: con il ferro da calza si riesce a non far appiccicare la pasta?

    Alice4161: grazie, sei un tesoro

    Simo: potessi allungartene un piattino lo farei con piacere. Grazie, un abbraccione

    Lory: grazie!e sì, davvero gustosissime

    Libera: la cosa è reciproca, un bacione grande

    Manu: grazie...ammetto che i gamberi hanno davvero una bella "faccia" ....baci e buona domenica...uffa...piovosa....

    Chiara: speriamo di esserne all'altezza! grazie di tutto Chiara, sei un tesoro. Un bacione con affetto

    RispondiElimina