venerdì 12 giugno 2015

CORSI ALLA CORTE DEL CONTE: IL MAESTRO DIEGO CROSARA CON PASTICCERIA MIGNON SALATA E DOLCE

Non scrivo sul blog da un po’ ….ne avrei così tante di cose da dirvi…devo ancora parlare di un sacco di importanti incontri e scrivervi ricette che vorrei condividere….ma lo ammetto…arrivo a sera stanca e il divano mi chiama insistente…e io cedo.



Ma oggi…non posso davvero tenere per me la grande emozione di aver partecipato a due corsi fantastici….lui è Diego Crosara e per me è stata una rivelazione che ha superato ogni mia più grande aspettativa.

Bontà e bellezza si sono fuse nella semplicità….e…beh…lui spiega divinamente…con una calma, una simpatia e una professionalità davvero di pochi.

Sono certa che se avrete l’occasione di partecipare ad un suo corso mi darete ragione….a proposito ci diamo appuntamento il 18 dicembre alla Corte del Conte
;-)   e se volete farmi invidia da morire potete trovarlo pure il 31 agosto…io sarò in vacanza….

Le preparazioni per Diego devono avere al massimo 3 sapori perché difficile percepirne di più ….inutile quindi sovraccaricare di ingredienti no?  e perché rendere difficile la ricetta se possiamo semplificare?  E poi mignon ?....sì, perché il prendere con le mani e avvicinare alla bocca stimola non solo il tatto ma anche l’olfatto, prima del gusto, cosa che ovviamente non avviene quando assaggiamo utilizzando la forchetta….Diego Crosara parla così….pasticceria è fisica, chimica e matematica....ma soprattutto logica...e la sua filosofia ci incanta...


Ecco le sue proposte di questi giorni maravigliosi:

PASTICCERIA MIGNON SALATA

Finanziere al Nero con Spada e Lamponi: un bocconcino aromatizzato al nero di seppia con un ciuffetto di formaggio Philadelphia , una fettina di pesce spada affumicato, un lampone fresco….una combinazione di sapori e quella punta di acidità che rende il tutto perfetto. 







Créme Brulée al Formaggio di Fossa: una deliziosa crema al formaggio, zucchero di canna da fiammeggiare, composta di cipolle….da sballo.



Bignè all’Olio EVO al pomodoro: un piccolo panino di bignè con mozzarella di bufala, pomodorino e basilico…una bignè ripieno di crema al gorgonzola e decorato con pistacchio…tante sono le versioni e tutte spettacolari….







Cake al Formaggio Pecorino: possono essere baci di dama farciti di crema al gorgonzola, dei mini plkumcake….possiamo dare sfogo alla fantasia e il risultato non cambia: comunque sia sarà un successo





Savarin con Crema alla Rucola: frolla salata (divina) con una crema di caprino, rucola e aglio talmente buona da mangiarne uno e desiderarne subito un altro !





Terrina al Salmone e Pomodoro: biscotto morbido salato con bavarese al salmone affumicato e gelè di pomodoro….quando il bello e il buono si fondono insieme






PASTICCERIA MIGNON DOLCE

Sacherino: una sacher rivisitata che è riuscita a conquistare pure la sottoscritta che di sacher non ne vuol sentir parlare! Una montata al cioccolato, che racchiude un velo di albicocca, bagnata con sciroppo e grand Marnier, decorata con una divina crema Prenz



Tartelletta al Limone: frolla viennese con nocciole, confettura di lampone che dà il contrasto aromatico, una cupolina di panna cotta al limone e cioccolato bianco, meringa italiana e filetti di scorza candita…fresco, estivo, così buono che è impossibile resisterle….



Latte e menta: un bicchierino di crema latte e menta, crema di yogurt alla fragola….di una delicatezza disarmante….




Savarin: un babà rivisitato che può essere un mini savarin che racchiude crema pasticcera; sopra una sfera di panna cotta e geleè al lampone oppure un “funghetto” riempito di crema pasticcera…e pure questo, dolce generalmente da me poco apprezzato perché non amo i liquori, è riuscito a conquistarmi.






“Tutti abbiamo un paio di ali ma solo chi sogna impara a volare” ….grazie Diego, la tua dedica è stimolante come vederti all’opera e sentire le tue spiegazioni….. 
A presto, pronta per imparare ancora e sempre di più.





mercoledì 1 aprile 2015

CORSI ALLA CORTE DEL CONTE: "DESSERT AL PIATTO" E "PER TUTTI I FRITTI" DI LORETTA FANELLA




Ci sono periodi dell’anno in cui il tempo a mia disposizione è poco, ma veramente poco…ecco spiegato queste mie lunghe assenze e quando ritorno avrei talmente tante cose da dire che non so neppure da quale cominciare….condividere una ricetta? Parlarvi dei mie recenti corsi? Con la promessa di scrivere al più presto dell’uno e dell’altro vorrei parlare ora di queste lezioni di Loretta perché…..beh….lo sapete… è la mia Pastry preferita, l’adoro da un punto di vista professionale e il vederla lavorare m’incanta, ma anche da un punto di vista umano. Ci sono persone a cui voglio davvero bene e Loretta è una di queste.


Il 28 aprile la ritroverò di nuovo alla Corte del Conte dove sarà coccolata da Laura ed Anna e vi preannuncio: sarà un programma da favola…. non poteva essere altrimenti: è o non è una fatina?

Ma veniamo a queste meravigliose preparazioni.

Durante il corso del mattino ci siamo imbattuti in una

“Nutella di Coriandoli”….la Nutella si sa è buona sempre…ma questo involucro di cioccolato, peraltro molto carino, che contiene una mousse e un cuore di Nutella….i baffi li fa davvero leccare….e visto che il corso si è svolto nel periodo del Carnevale è stata abbinata a tanti piccoli coriandoli: palline di brioche, dalle dimensioni diverse, fritte e cosparse, ancora calde, di zucchero semolato….

Sono tornata a casa e l’ho riproposta immediatamente….inutile dire la felicità dei bambini/ragazzi/adulti…..





E de “La mia maschera di Carnevale”? Vogliamo parlarne? A parte l’eleganza che credo possa già trasparire dalla foto, la bontà di questo dolce è, secondo me straordinaria, a partire dalla frolla, preparata con tre tipologie di farine, bianca, di mandorle e di farro, petali che accolgono una crema al mandarino, ricca di cioccolato bianco, davvero troppo golosa….alla base pralinè di mandorla unita a fiocchi di mais…una spolverata di zucchero ai fiori d’arancia, gelatina al mandarino e maschera di cioccolato fondente….questa è arte…non  c’è dubbio…





Poi “Il Mio Cannolo Siciliano”….accompagnato dal cremoso al pistacchio…decorazioni di cioccolato croccante e salsa di cioccolato.








La giornata non si è conclusa così ed è proseguita con i fritti…il periodo era di certo quello giusto, quindi niente sensi di colpa!


Chiacchiere….o Galani…Cenci….lattughe…..nomi diversi per le diverse località..




 

Mini Brioche di frutta ripiene con cremoso di lamponi , di banana , di mirtillo e di yogurt






Crocchette di Cioccolato fondente e lamponi da assaporare calde (ma che sono state apprezzate pure fredde)




E siamo giunti a fine giornata: ore intense e meravigliose;  come ogni volta, sono ritornata a casa con tanto sapere in più e consapevole della fortuna di poter vivere, ad ogni suo corso, una magia.