sabato 10 aprile 2010

LIQUORE DI LIQUIRIZIA: SECONDA VERSIONE

LIQUORE DI LIQUIRIZIA

La prima versione è qui. Buono, ma cercavo qualcosa di più denso, cremoso. Non vi nascondo che prima di arrivarci, (grazie ;-) Agnese!), ho buttato 3 litri di alcool e un'infinità di liquirizia per un' impresa che sembrava impossibile: unendo la liquirizia allo zucchero, questo caramellava e ne usciva una specie di tiramolla di cui era impossibile liberarsene, altro che sciogliersi! La tentazione è stata più volte quella di scaraventare nelle spazzatura proprio tutto, ingredienti e pentola compresa !!! un vero disastro. Ma visto che sono molto cocciuta ci ho riprovato e ho ottenuto quello che volevo. Troppo buono!

ingredienti

2 etti di liquirizia purissima (io ho usato la spezzatina dell'Amarelli acquistata in farmacia)
1200 gr di acqua naturale di bottiglia
1 litro di alcool 90°
1200 gr di zucchero

Dividere l'acqua in due parti. Con una parte sciogliere la liquirizia, con l'altra lo zucchero. La liquirizia, con 600 gr di acqua, va sciolta a bagnomaria in un contenitore a chiusura ermetica così si ha la possibilità, ogni tanto, di agitarlo per favorire lo scioglimento. Ho utilizzato una bottiglia Bormioli stringendo il tappo con attenzione . Più la liquirizia è pura e meno fondo rimarrà mentre si scioglie.
Una volta sciolta lasciar raffreddare; poi, quando tutti i componenti sono freddi unire, in un grosso coontenitore, la liquirizia, lo scioroppo di zucchero e l'alcool; chiudere e lasciar riposare un paio di giorni. A questo punto filtrare con un colino, imbottigliare e mantenere in frigorifero.

12 commenti:

  1. Ciao Paola, di fretta (perché sono collegata con una connessione di rete non protetta non so di chi!) ti scrivo quanto magnifica sia questa foto e, per il liquore, io uso quello alla liquirizia per fare quelle ciambelline che ho postato qualche settimana fa.. ed è ottimo sia come ingrediente di dolci, sia come digestivo dopo pasto. Devo dire che la tua cocciutaggine (devi il temperaggio del cioccolato;) è un tuo grandissimo pregio. Brava Paolina,
    ti abbraccio

    RispondiElimina
  2. La tua tenacia è stata premiata!!! Brava!

    RispondiElimina
  3. Buono...non ho mai fatto il liquore in casa, il tuo è perfetto!!! un bacione e complimenti

    RispondiElimina
  4. Insomma, alla fine chi la dura la vince!!!

    RispondiElimina
  5. Mai dire mai...complimenti, mi sembra perfetto!
    Purtroppo io per problemi di pressione, non lo posso bere...altrimenti l'avrei fatto subito, adoro la liquirizia!

    RispondiElimina
  6. Ciao Paola. Come si dice "chi la dura, la vince". Io di liquori non ne ho mai preparati, ma ho tristi esperienze di frutta sotto spirito che non stà venendo come mi ero aspettata !!! Con queste preparazioni in effetti bisogna un pò prenderci la mano, e spesso fare più prove. Ma quando poi vengono, non c'è prodotto industriale che tenga !!! (E comunque - purtroppo - di cose ne finiscono nella spazzatura, quando mi prendono i famosi "5 minuti"). Un abbraccione Manu

    RispondiElimina
  7. ti consiglio l'uso dello zucchero di canna integrale equosolidale mascobado che oltre ad essere un pochettino meno dannoso ma soprattutto più etico, ha un retrogusto alla liquirizia che al dir poco calza a pennello ;)

    RispondiElimina
  8. splendido!!!! così denso come piace a me, anche io lo faccio :-)

    RispondiElimina
  9. congratulazioni vivissime, cara paola!!!
    ... io mi sono pure scordata di partecipare...!
    baci e credo a presto da matia, vero?

    RispondiElimina
  10. Manu: ottima l'idea delle ciambelline...e io non vedo l'ora di poterle provare. Lo farò al più presto te l'assicuro e....grazie, sei troppo carina! un bacione

    a tutte grazie grazie grazie, siete tanto carine

    Mara: bella idea, grazie!

    Manu: che bello sapere che non succede solo a me!! Un bacio e a presto.

    RispondiElimina
  11. Chiedo scusa….ma in rete c’è la polvere di liquirizia, quella originale calabrese, per preparare il relativo liquore secondo i canoni tradizionali della Calabria (c’è anche la relativa ricetta!!): semplice, facilissima da usare come sciogliere lo zucchero nel caffè ……e soprattutto buonissima, senza star lì a tritare pezzetti di caramelline o usare quella gommosa, di sapore decisamente artefatto o dover attendere che si sciolgano “depositi & residui” vari!

    Eccovi il sito: SAPORIDELLASIBARITIDE

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gioegio! Grazie per la segnalazione molto gradita....io non uso caramelline o surrogati gommosi ma solo quella pura... in effetti pero' scioglierla non è agevole...ciao!

      Elimina