martedì 8 gennaio 2013

TORTA DIPLOMATICA CHIC ALLE NOCCIOLE




E’ il dolce con la “D” maiuscola preparato al corso delle Tamerici “Buffet di fine anno”….e che ho voluto ripetere per il cenone di casa mia. Mi è difficile trovare le parole per farvi capire quanto sia goloso e tecnicamente perfetto perché richiederei di essere banale e di sottovalutarlo…vi dico solo che distribuendo qualche fetta ai miei genitori mi è stato chiesto in che pasticceria fosse stato acquistato. Forse vi basta leggere gli ingredienti per capirne la bontà…o forse vi basta provarlo….sono certa che non ve ne pentirete. Grazie maestro Gianfranco!



Ingredienti per 12 persone

Per il pan di spagna alle nocciole
5 uova
100 gr di farina
1 cucchiaino di lievito per dolci
150 gr di zucchero
40 gr di farina di nocciole
Montare le uova con lo zucchero fino a quando risultano gonfie e spumose, unire la farina setacciata con il lievito e la farina di nocciole mescolando dall’alto verso il basso. Versare in uno stampo foderato con carta forno e cuocere a 180° per 25/30 minuti, far raffreddare nel forno leggermente aperto.

Per la crema pasticcera (con qualche piccola variazione ho utilizzato la ricetta di Montersino, sia per il metodo che per l’utilizzo dell’amido di mai e di riso che avendo un punto di gelificazione più basso della farina – 80/82 contro 92/94 non fa correre il rischio di sentire il sapore di crudo in bocca dato a volte dalla farina e inoltre, con la pellicola a contatto, per far raffreddare la crema,  non rischiamo di liquefarla)

400 gr latte
100 gr panna
100 gr tuorli 
100 gr zucchero semolato
17 gr amido di mais (serve a dare struttura alla ricetta)
17 gr amido di riso (serve a dare cremosità)
¼ di bacca di vaniglia

250 gr panna montata e 8 gr di gelatina

Metto a scaldare latte e panna con il pezzetto di bacca di vaniglia vuoto (i semini li metto nello zucchero). In planetaria montiamo bene i tuorli con lo zucchero e i semini della vaniglia fino ad ottenere un composto gonfio e spumoso. Quando il latte e panna stanno per bollire verso il tuorlo montato, alzo la fiamma e non mescolo la crema. Il latte inizierà ora a bollire, il vapore del latte scalderà l’uovo e quando anche al centro inizierò a vedere qualche sbuffo di latte allora inizierò a mescolare con una frusta per qualche secondo per ben amalgamare il tutto. Spengo, aggiungo la gelatina ammollata e ben strizzata, metto la crema stesa in un contenitore e infine a raffreddare con pellicola a contatto. Aggiungo la panna montata, prima qualche cucchiaio per ammorbidire il composto, poi il resto col solito movimento dal basso verso l’alto.  

Per completare
500 gr di pasta sfoglia
Granella di nocciole
Zucchero a velo
Cioccolato fondente tritato
Liquore tipo maraschino (io non l’avevo e poi mi serviva una bagna adatta anche per i bambini quindi ho utilizzato dello zucchero di canna liquido aromatizzato con qualche cucchiaio di passito di Pantelleria)

Stendere la pasta sfoglia, ricavare due dischi di circa 28 cm, bucherellarli e sistemarli su di una leccarda con carta forno, cuocere in forno a 200° per 12/15 minuti, poi abbassare a 180° e continuare per altri 15 minuti. Togliere dal forno, spolverizzare con lo zucchero a velo e ripassare in forno per altri 5 minuti.


Sistemare un disco di pasta sfoglia all’interno di un anello da 26 cm, spalmarlo con uno strato di crema pasticcera, cospargere di cioccolato tritato, poi coprire con fette di pan di spagna alle nocciole inumidite con la bagna (utilizzare un pennello per meglio dosarla), coprire con il resto della crema tenendone da parte qualche cucchiaio, e il secondo disco di pasta sfoglia. Far rassodare in frigorifero per 30 minuti, poi sfilare l’anello, spalmare il bordo con la crema pasticcera avanzata, far aderire tutt’intorno la granella di nocciola mescolata con i ritagli di pasta sfoglia tritati. Riporre in frigorifero e prima di servire spolverizzare la superficie con zucchero a velo. 

19 commenti:

  1. Sono senza parole, questo è un capolavoro ho già messo tra i preferiti va assaggiato assolutamente!!! Grazie per aver condiviso

    RispondiElimina
  2. ciao cara, piacere io mi chiamo Vanna,e sono felice di essere passata da te! trovo il tuo blog molto interessante e quindi mi sono unita, se ti va di venire da me mi fa molto piacere, a presto! http://ledeliziedivanna.blogspot.it/

    RispondiElimina
  3. Una torta di quelle vere, ricca di gusto e bella da vedersi!!!

    RispondiElimina
  4. favolosamente golosa da copiare immmediatamente!
    baci
    Alice

    RispondiElimina
  5. Sento il profumo solo vedendo la foto! Complimenti è meravigliosa e dev'essere squisita ;)))
    Ti va di partecipare al mio sondaggio? Mi interessa la tua opinione: http://www.lostinunderwear.blogspot.it/2013/01/control-top-or-not.html

    RispondiElimina
  6. Ha un aspetto godurioso!!! Anche a me piace molto il tuo blog ed è stato un piacere averti conosciuto!!!

    RispondiElimina
  7. Che bella ricetta ... me la devo segnare!!!Sei Bravissima!!!

    RispondiElimina
  8. Eh si questa deve essere proprio uno spettacolo :)

    RispondiElimina
  9. grazie, grazie a tutte! Mi auguro la possiate provare presto...fatemi sapere...un abbraccione

    p.s Claudia...grazie ma non sono il tipo giusto perchè purtroppo non posso indossarle... :-(

    p.s Vanna: piacere di conoscerti! Blog carinissimo, ti aggiungo ai preferiti!

    RispondiElimina
  10. Ciao Paola ti ringrazio per essere passata a trovarmi sul blog, a dire il vero ci "conosciamo" da tempo son sempre io, Sonia ho solo trasferito il blog su Wp ^_* comunque son felice di sapere che il restyling ti piaccia e ti ringrazio molto per i complimenti. Tra l'altro, passando da te, capito proprio su una torta che farebbe la felicità di mio padre che proprio in questi giorni mi chiedeva una torta per il suo compleanno. Non so se ce la potrei fare ma me la segno con piacere.
    Buona Domenica
    Sonia

    RispondiElimina
  11. Ciao Paola,
    Per caso sono finita qui, e mi ha subito colpita questa ricetta... Adoro i dolci anche se a casa sono vietati... Che noia! La ricetta me la segno cosÍ

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Alla prima occasione speciale la preparo. Ho avuto problemi con ipad... Sorry!

      Elimina
  12. Complimenti Paola, sei davvero brava, che dolce splendido, perfetto!!!! Mi aggiungo con vero piacere ai tuoi lettori... Passa a trovarmi, una abbraccio e alla prossima golosità!

    RispondiElimina
  13. bravissima Paola!!
    proprio chich questa torta......chich anche per il palato :))
    baci a presto

    RispondiElimina
  14. Sonia: em....mi sono già commentata da sola su fb....em....be...diciamo però che la nuova veste è decisamente moooolto bella! Complimenti! bacione

    Pentole di cristallo....dai...qualche occasione ci sarà! anche in casa mia i dolci dovrebbero rimanere fuori ....sigh....

    Speedy....grazie, passerò prestissimo a trovarti! Ciao!

    Anna.....grazie....bacioni a te e buona giornata

    RispondiElimina
  15. Che dire? da invidiare i tuoi ospiti! Questa volta sono proprio tentata di farla, un'unica domanda: dove sono finiti i grammi di gelatina? ho letto e riletto ma ... Grazie mille per la tua risposta e ancora complimenti e complimenti. Per tutto. Lucia

    RispondiElimina
  16. Grazie Lucia!!! Di che gelatina parli? Gli 8 grammi della crema pasticcera sono da aggiungere a fine cottura della crema come ho indicato in ricetta....Ciao, un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ops!!! Santo Cielo!, dovevo essere ancora addormentata, pensa che ho letto la ricetta almeno 3 volte!scusami: Grazie mille per la velocità della risposta. Ti farò sapere. Un abbraccio. Lucia

      Elimina
    2. Lucia...ti perdono perchè sei tu....ah ah ah...scherzo dai....sai quante volte mi capita!!! Un bacione

      Elimina