martedì 30 marzo 2010

CORSO ALLE TAMERICI: BRUNCH DI PASQUETTA

Lo ammetto: ero in astinenza da corsi di cucina Tamerici. Così ieri sera ho partecipato al corso "brunch di Pasquetta". Gianfranco, e quando mai è stato diversamente?, ci ha presentato un menù coi fiocchi e ci ha dato un sacco di spunti per quegli incontri come piacciono a me, dove chi cucina non è costretto ad isolarsi dal resto del gruppo. Il menù era attinente ad una giornata specifica, quella di Pasquetta, ma ovviamente può essere adattato a qualsiasi occasione....
Vi presento le nostre preparazioni iniziando da quella che secondo me è stato il piatto forte






LA FOCACCIA AI FORMAGGI...troppo buona... Gianfranco ha preso spunto dalla sua ricetta di Torte di Rose e l'ha trasformata in questa focaccia salata, in stile umbro-marchigiano, che abbinata al salume (ma non solo a questo) è davvero da urlo...




LA TORTA DI MORTADELLA E CARCIOFI....deliziosa e anche di più...è una finta pasta sfoglia ma senza l'utilizzo di ricotta o altri formaggi, solo burro come si fa per la sfoglia normale, scelta davvero azzeccatissima: la pasta rimane di gusto più leggero, sfoglia ugualmente, è facile da fare e....non ti stancheresti mai di mangiarla...












VENTAGLI DI CRESPELLE CON ASPARAGI E ZUCCHINE AL PROFUMO DI BASILICO....buonissime....sprigionavano aromi e profumi primaverili eccellenti e senza l'utilizzo di besciamella ne è risultato un piatto ricco ma leggero














AGRETTI CON FUNGHI, UOVA DI QUAGLIA E ZABAIONE DI SPINACI.....non sono la persona più adatta per giudicare questa preparazione non essendo una grande appassionata di verdura ma vi assicuro che l'idea è splendida: gli agretti lessati vengono arrotolati sul cucchiaio come si fa per gli spaghetti e si forma così una sorta di nido nel quale si mettono un po' di funghi e 3 ovetti sodi, il tutto condito con uno zabaione di spinaci particolarissimo..












POLPETTINE NELLA RETE....e qui mi soffermo un attimo non solo per sottolinearne la bontà ma perchè ho fatto un'incredibile scoperta....tanti di voi diranno che ho scoperto l'acqua calda ma io della rete non ne avevo mai sentito parlare. Non sto qui a spiegare in che "zona" del maiale si trovi per non scatenare un coro di "bleah" o "che schifo" ma sicuramente in cucina trova impiego in modo sorprendente: per avvolgere polpettoni, polpette, involtini, e qualsivoglia altra carne che necessita di rimanere costretta. La rete è naturale, aderisce in modo perfetto, tende a sciogliersi in cottura ma non del tutto e nella cultura contadina è ciò che di più normale si possa utilizzare. Inutile dire che ho già chiamato il macellaio per farmela procurare al più presto...







BUDINO DI CIOCCOLATO BIANCO CON CREMA AL PISTACCHIO...chi non ama il cioccolato bianco può naturalmente utilizzare altro tipo di cioccolato....io l'ho trovato sublime, mi ritorna l'acquolina in bocca solo a pensarci......e infine











PLUM-CAKE AL LIMONE CON ZUPPA DI FRAGOLE....e questo ve lo preparerò al più presto, è adatto anche ai celiaci non contemplando l'utilizzo di farina....non ha la classica consistenza del plum-cake, è piuttosto compatto, per questo molto particolare e profumato al punto giusto....ottimo direi....







Posso farti 1000 complimenti caro Gianfranco? A presto! Paola

15 commenti:

  1. non puoi lasciarci cosi' a bocca asciutta...
    è una cattiveria!!!
    Auguri
    ciao

    RispondiElimina
  2. mamma mia che spettacoloooooo....
    anche se un po' in anticipo ti lascio i miei auguri di buona Pasqua, baci.

    RispondiElimina
  3. Ora che mi sono ripresa posso dilungarmi un po'....la prossima wek, andrò ad un corso delle Simili (nella mia zona siamo tagliate fuori da molti eventi..purtroppo :-(!!)La rete di maiale io la trovo facilmente..non ho mai avvolto le polpettine ma è sicuramente da fare ed al più presto!! Grazie del commento.....

    RispondiElimina
  4. incantevole!
    proprio un peccato non poterci essere, aspetto le ricettine postate!
    un caro augurio per una Pasqua serena e gioiosa!

    RispondiElimina
  5. e ci lasci così senza ricette??favolosi

    RispondiElimina
  6. che pranzo sontuosamente luculliano!

    RispondiElimina
  7. Fantastico dalla prima all'ultima proposta, Paola!
    Complimenti a te e alle Tamerici!

    RispondiElimina
  8. Ale: hai ragione...qualcosa di concreto arriverà prestissimo....;-))

    Betty: grazie...cari auguri anche a te

    Libera: ;-)) grazie a te...e inutile dirti che aspetterò le tue notizie sul corso delle Simili! Un bacione

    Cinzia: cari auguri di Buona Pasqua anche a te e alla tua meravigliosa famiglia...Un bacione e a presto..

    Giò: a prestissimo con la sostanza ;-))

    Gaia e Simo: grazie, grazie a tutte

    e a tutte un caro augurio per una Pasqua serena

    RispondiElimina
  9. Ciao Paola. Passa anche tu delle bellissime feste. Buona Pasqua a te e a tutta la famiglia. Un abbraccio Manu

    RispondiElimina
  10. Ciao Paola, ho messo il link nel gruppo su facebook, così condividiamo con altri amici queste meraviglie!

    Buona Pasqua,

    Rita

    RispondiElimina
  11. Manu: grazie, ricambio con affetto

    Rita: grazie, buona Pasqua

    RispondiElimina
  12. Oddio la dieta dopo vero? "Chi più mangia più ingrassa" dice sempre Paola, ma come si fa a resistere!? Ti faccio tanti auguri di buona Pasqua, però aspetto le ricette di queste delizie ok? A presto Lulù

    RispondiElimina
  13. Che belli i corsi delle Tamerici!
    Sono stata recentemente all'ultimo delle Simili...peccato sia tanto lontano per me :(
    Un bacione e tantissimi auguri!

    RispondiElimina
  14. Lulù: tasto dolente...sì la dieta a dopo...ora meglio non pensarci! a presto, cari auguri

    Antonella: mi ricordo di averti vista insieme a Cinzia a quel corso...cavolo...pensavo abitassi qui vicino invece....Spero comunque ci siano altre occasioni per rivedersi, un bacione e cari auguri!

    RispondiElimina